Giovanna

Ineffabili immagini

         

 

 

 

Un sereno tramonto di mezza estate,

accoglie il mio vagabondare scalza

su un lembo di spiaggia solitaria.

 

Sollevo lo sguardo al cielo

e resto rapita da magici dipinti

certamente scolpiti da mano

Sapiente!

Di un Artista attento!

 

Mirabili visioni scorrono leste...

Le immagini...ora vicine...

e, poi...lontane.

Mutano i contorni.

 

Ineffabili carri solcano l'etere infinito

e sagome in fila...mutanti...evanescenti.

 

Le pupille fissano incredule...tese!

Un drago in corsa...

la lingua di fuoco tende

un leprotto spaurito in fuga...

 

Il cuore batte forte...

e tremano le ciglia

bagnate dai bagliori!

 

 

E sfumano alla vista

rapiti da un cirro

comparso all'improvviso!

 

Li cerco inutilmente

nella volta rosacea all'imbrunire.

Lacrimano ora i globi

e tendono a sfinire...

 

Ma!...Ecco!...Fulmineo appare!

Fulgido nelle bianchi ali

il Cherubino errante...

 

E...immantinente mutano

le orbite rotanti...

in splendidi brillanti.

 

 

 

 

 

La proprietÓ letteraria Ŕ dell'autore. Ogni riproduzione Ŕ vietata.

 

Home page  |  L'autrice del sito  Le pagine del sito     

         

 

em>la lingua di fuoco tende

un leprotto spaurito in fuga...

 

Il cuore batte forte...

e tremano le ciglia

bagnate dai bagliori!

 

 

E sfumano alla vista

rapiti da un cirro

comparso all'improvviso!

 

Li cerco inutilmente

nella volta rosacea all'imbrunire.

Lacrimano ora i globi

e tendono a sfinire...

 

Ma!...Ecco!...Fulmineo appare!

Fulgido nelle bianchi ali

il Cherubino errante...

 

E...immantinente mutano

le orbite rotanti...

in splendidi brillanti.

 

   

 

 

La proprietÓ letteraria Ŕ dell'autore. Ogni riproduzione Ŕ vietata.

 

Home page  |  L'autrice del sito  Le pagine del sito