Eandi Gabriele
racconti

 
Domani
ricorderai
ridendo,
ti
sveglierai
piangendo,
il
tempo
trascorrerai
oziando
 
Splendi
Sole,
scaccia
lontano i miei
fantasmi
 

 

 

 

 

 

FOLLIA
 
Ho il terremoto dentro
lo controllo a stento
lo respingo verso il centro
ben presto sarÓ spento
 
Attendo un'altra scossa
lo so non ho scampo
mi contorcerÓ le ossa
mi prenderÓ in un lampo

 

La Gradevole Morte


Schiere di puttane per portar gioia ai soldati USA
La Giovent¨ Sonica
L' Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche
Gli Artigli da Nove Pollici

 
alcune delle muse ispiratrici
della mia perversione artificiale
 
nulla Ú originale
nulla Ú coscienza
nulla e ancora nulla
 
il vuoto piu' profondo
circonda la mia esistenza

 

 

 

 

 

STATI D'ANIMO
 
Carico di luce
tra le stelle
ti conduce
 
Triste ed oscuro
giaci a terra
sangue impuro

 

FIORE
 
Al lucentissimo fiore
al color del cielo
 
pensando trascorro l'ore
con di tristezza un velo
 
Nella giornata piovosa
annego nella mia prigionia
 
l'umore in una landa oziosa
lo sguardo alla mia vigliaccheria
 
 

 

NASSIRIJA
 
Non c'Ŕ verso
nell'occasione pi¨ triste
tu hai perso
 
hai barcollato con le tue idee meste
cercando accuratamente,
l'odio e il ribrezzo hai trovato
 
Accetti il male che non ti appartiene
perchŔ chi ammiri, hai ascoltato molto bene
ti sei spinta tra i fondali pi¨ bassi
accettando parole di oscuri personaggi
 
Spero che la luce immensa
Quella Si! Quella Tua!
Quella che t'appartiene
la luce vera che ti scorre fra le vene
 
spero e son certo che l'avrÓ vinta
Metti intorno a te una lunga cinta
perchŔ non c'Ŕ posto nel tuo cuore
per ci˛ che dell'odio ha il colore!
 
 

 

 

 

La proprietÓ letteraria Ŕ dell'autore. Ogni riproduzione Ŕ vietata.

 

Home page  |  L'autrice del sito  Le pagine del sito