"Braune Eddy"

 

RICORDO SEGUIMI        

 

 

RICORDO
 
Sul fondo di un cassatto,
sotto un foglio colorato
un vecchio quaderno ho rinvenuto
che da tempo l avevo scordato.
Tra le sue pagine chiudeva
tristi ricordi di un lontano passato.
Una foto ingiallita,
un sorriso di donna su un viso
fine e delicato che mi guardava
con occhi da cerbiatto smarrito.
Il viso bellissimo della
donna che ho tanto amato.
Un petalo di rosa rossa
che lei mi ha donato.
Il moccolo della candela
della nostra prima romantica cena.
Lo spartito di una canzone
che tante volte danzavamo.
Un fazzolettino intriso
di disperato pianto
al nostro ultimo litigio.
Un bigliettino strappato
con su scritto a grandi
lettere solo la parola:
ADDIO.
Mi chiedo e voglio alfin
capire perch il nostro amore
s miseramente finito.
Girando le pagine di
quel vecchio quaderno,
che mille e mille volte
ho gi sfogliato,
per la stanza si spande
l'aroma intrigante del suo profumo,
poi, piano si dissolve assieme
a una voluta di grigio fumo
che esce lentamente dalla pipa
che stringo rabbiosamente con le labbra,
e tra le dita cosa ormai mi resta,
solo una foto ricordo
e tanto, tanto amaro in bocca.
 
 

 
SEGUIMI
 
Una folla nascondeva me
povera donna intimidita.
Cento, mille, diecimila
faccie sconosciute
e tra quei volti spenti
lui mi ha riconosciuta.
La mano ha steso,
da quella calca
mi ha separata.
Ma io ottusa, cosa
volesse non capivo.
"Seguimi", disse.
Lo seguii titubante
ma senza indugio.
"Guarda, tutto questo
mi appartiene, te lo dono,
in cambio altro non chiedo
che il tuo sincero amore.
Niente altro giuro da te voglio
e tutto quello che domandi
potrai sen'altro avere".
Allora capii chi fosse
il mio salvatore,
e a lui, a lui soltanto
donai per sempre il cuore.

 

 

 

 

 

 

 

Ogni riproduzione vietata.

 

Home page  |  L'autrice del sito  Le pagine del sito